martedì 26 gennaio 2021

Crisi di governo. Centrodestra unito verso il Colle

 

Inizieranno domani pomeriggio le consultazioni al Quirinale, dopo le dimissioni del premier, Giuseppe Conte.

Da quanto si è appreso, il centrodestra andrà al Colle con una delegazione unitaria per ribadire il 'No' al Conte Ter.

"Abbiamo dato prova di grande compattezza – ha affermato il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi -. Sono d'accordo. Andiamo tutti insieme".

In una nota congiunta, i leader di opposizione hanno spiegato che nel corso del vertice che si è tenuto oggi pomeriggio, il centrodestra ha ribadito “la necessità che l'Italia abbia in tempi rapidi un governo con una base parlamentare solida, una forte legittimazione e non, invece, un esecutivo con una maggioranza raccogliticcia.

La coalizione – si legge ancora nella nota stampa - è pronta a sostenere in Parlamento tutti i provvedimenti a favore degli italiani, a partire dai ristori e dalla proroga del blocco delle cartelle esattoriali".

Per il segretario della Lega, Matteo Salvini, "la posizione del centrodestra è assolutamente unitaria, non si può più perdere tempo. 

I litigi di Conte e Renzi li stanno pagando gli italiani. Tirare a campare cercando senatori per strada di notte non è un modo per risolvere i problemi degli italiani. Spero che la parola passi agli italiani".

Dalla leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, un avviso forte. "Non si ricattino gli italiani su temi come il Recovery fund o i ristori di cui gli italiani hanno bisogno perché abbiamo dato ampia disponibilità, da giorni, ad assumerci le nostre responsabilità nel caso in cui si voti".

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...