mercoledì 3 febbraio 2021

Vertice del centrodestra. Giorgia Meloni (FDI): "Voto di astensione per salvaguardare l'unità della coalizione". Dopo pochi minuti un tweet: "Non c'è alcuna possibilità di una partecipazione o un sostegno da parte di Fratelli d'Italia al governo Draghi. Gli italiani hanno il diritto di votare".

 

Un possibile voto di astensione, come punto di caduta per salvaguardare l'unità della coalizione.

Sarebbe questa, secondo quanto filtra da fonti autorevoli, la proposta messa sul tavolo dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, nel corso del vertice del centrodestra con all'ordine del giorno l'atteggiamento da tenere di fronte ad un eventuale governo Draghi.

Il ragionamento fatto da Meloni, privilegerebbe la coesione tra alleati, mettendo momentaneamente tra parentesi la richiesta di voto anticipato che, comunque, a suo avviso resta la via maestra da percorrere, purché nessuno voti a favore del nascituro esecutivo guidato dall'ex presidente della Banca centrale europea.

In questo modo, si riuscirebbe anche a preservare la possibilità di recarsi anche alle consultazioni condotte da Mario Draghi con una delegazione unitaria".

Pochi minuti fa, in un tweet, la Meloni è stata ancora più chiara.

"Non c'è alcuna possibilità di una partecipazione o un sostegno da parte di Fratelli d'Italia al governo Draghi. Gli italiani hanno il diritto di votare. Continuiamo a lavorare per tenere il Centrodestra unito e portare gli italiani alle elezioni. Fatevene una ragione".

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...