lunedì 15 febbraio 2021

Stop allo sci fino al 5 marzo. Massimo Garavaglia: "E' mancato il rispetto". Nicola Zingaretti: "Subito i ristori"

 

“Nell'ordinanza del ministro Speranza sullo sci è mancato il rispetto per i lavoratori della montagna. Per l'Italia serve un modello buono, come quello del Veneto".

È quanto ha affermato il neo ministro del turismo, Massimo Garavaglia, in collegamento con l'emittente tv Telenuovo.

"Non entro nel merito del metodo - ha detto Garavaglia - ma non può funzionare così. "Invece del bonus monopattino, parliamo di incentivi per chi lavora in montagna. Non si deve parlare di turismo, ma di industria del turismo.

La montagna è stata dimenticata – ha asserito Garavaglia -. Non è arrivato nulla se non qualche briciola.

Per ripartire servono due cose fondamentali: programmazione perché non si può sapere il giorno prima cosa si fa il giorno dopo, e poi lavorare per mantenere la competitività del nostro sistema montagna.

Quindi bisogna usare i soldi del Recovery per fare investimenti mirati, per ripartire alla grande come la nostra montagna sa fare”. 


Secondo il segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, "il danno per l'economia dello sci e della montagna è davvero immenso. 

Il governo – ha aggiunto Zingaretti -si adoperi per indennizzi e ristori a chi è stato colpito. Questa è la priorità assoluta".

(Fonte Ansa)

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...