mercoledì 10 febbraio 2021

Diario di una crisi. Annamaria Furlan (Cisl): "Il lavoro al primo posto". Maurizio Landini (Cgil): "Bene il coinvolgimento delle parti sociali. Non succedeva da tempo"

"Abbiamo illustrato al professor Draghi quelle che per noi sono le priorità da affrontare. Ci sono alcuni temi emergenziali".

Così il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, al termine dell'incontro con il premier incaricato.

“Sul tema del lavoro – ha affermato Furlan - ci sono centinaia di migliaia di posti in meno, soprattutto donne e giovani. 

Abbiamo chiesto che la proroga del blocco dei licenziamenti e della cassa Covid siano assolutamente confermati, con il sostegno alle imprese.

Non deve essere sine die – ha continuato il segretario della Cisl - ma ci vogliono i tempi giusti per riformare gli ammortizzatori sociali e far decollare finalmente le politiche attive". 

Il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, ha sottolineato come “il primo tema indicato è il fatto, una novità, che le parti sociali siano state coinvolte nella fase di istituzione di un nuovo governo. 

Non succedeva da tempo.

Abbiamo sottolineato tutti l'importanza di questo elemento – ha spiegato Landini -. La responsabilità che comporta e la necessità che sia un segno che il confronto debba proseguire quando il governo avrà avuto la fiducia per affrontare in modo nuovo i problemi". 


Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...