giovedì 11 febbraio 2021

Diario di una crisi. ''Rousseau'' ha certificato il SI all'esecutivo Draghi. Crimi: "Siamo pronti a metterci al lavoro". Di Maio: "La responsabilità è il prezzo della grandezza"

 


Con il 59,3% vincono i SI all'accordo di governo con l'ex presidente della Banca Centrale europea, Mario Draghi.

La Piattaforma ‘’Rousseau’’ ha decretato il via libera degli iscritti al Movimento 5 Stelle con 44.177 voti.

I NO sono stati 30.360, il 40,7%. 

E' stato il notaio, Valerio Tacchini, a fornire l'esito del voto online degli iscritti del Movimento cinque stelle alla piattaforma ''Rousseau'' che oggi, dalle ore 10:00 alle ore 19:00, si sono espressi sul via libera al nuovo esecutivo guidato dal professor, Mario Draghi. 

Gli aventi diritto al voto erano 119.570. I voti sono stati 74.537. 

Le preferenze espresse all'ora sono state 9.317. 

Il notaio, ha fornito un raffronto con le due votazioni precedenti, per il Conte 1 e il Conte 2, quando si registrò un numero inferiore di votanti allora. "Su dieci ore di votazione nel 2018 - ha spiegato Tacchini - l'affluenza fu di 4480 votanti all'ora. Per il Conte 2 fu di 8.848 in 9 ore".


“Abbiamo avuto il mandato dai cittadini. La democrazia nel Movimento passa dal voto degli iscritti. Per noi è vincolante.

 Siamo pronti a metterci al lavoro – ha dichiarato il capo politico del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi -. Siamo a disposizione del presidente incaricato”. 

Secondo Luigi Di Maio, "la responsabilità è il prezzo della grandezza. 

Oggi i nostri iscritti hanno dimostrato ancora una volta grande maturità, lealtà verso le istituzioni e senso di appartenenza al Paese.

In uno dei momenti più drammatici della nostra storia recente, il MoVimento 5 Stelle sceglie la strada del coraggio e della partecipazione, ma soprattutto sceglie la via europea, sceglie un insieme di valori e diritti di cui tutti noi beneficiamo ogni giorno e dietro ai quali, purtroppo non di rado, si nascondono egoismi e personalismi". 


Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...