mercoledì 3 febbraio 2021

Crisi di governo. Al via oggi le consultazioni del premier incaricato, Mario Draghi

 

Prenderanno il via oggi le consultazioni del presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, per la formazione del nuovo governo.

I colloqui, da quanto si è appreso, si terranno a Montecitorio.

L'ex presidente della Banca centrale europea ha accettato con riserva l'incarico conferitogli dal capo dello Stato, Sergio Mattarella.

Il quadro politico resta, comunque, incerto.

Nel M5s, Luigi Di Maio ribadisce il "no" a governi tecnici e non è escluso il voto su Rousseau.

Per il segretario del Partito democratico, Nicola Zingaretti, "Draghi può portare l'Italia fuori dall'incertezza".

Nel centrodestra, Giorgia Meloni offre l'astensione di Fratelli d’Italia in cambio dell'unità, per, poi, ribadire il no al sostegno all’esecutivo.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, indica il voto come via maestra, ma non chiude.

Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, è chiaro: "Sentiremo cosa dice".

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...