lunedì 8 febbraio 2021

Diario di una Crisi. Berlusconi: "Con Mario Draghi un esecutivo dei migliori"

 

“Il governo che sta per nascere sarà politico, sebbene con la presenza di tecnici, perché politico è un governo di unità nazionale.

Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, parla per la prima volta dopo l’incarico al professor, Mario Draghi, e lo fa con ‘’La Repubblica’’.

Secondo il leader azzurro “non c'è necessità di una presenza dei leader di partito nell'esecutivo”.

Il rammarico Berlusconi lo esterna per Giorgia Meloni che non appoggerà il nuovo esecutivo. Su Matteo Salvini non si stupisce. “Aveva già governato con il M5S.

Circostanze eccezionali richiedono risposte eccezionali – afferma Berlusconi -. Impongono alla classe dirigente del Paese di mettere da parte le distinzioni, gli interessi di parte, i calcoli politici o elettorali e di dare una risposta di alto profilo, adeguata alla gravità della situazione.

Il momento è davvero gravissimo – ha continuato il presidente di Forza Italia - per l'Italia e per il mondo intero. Certamente, è la fase storica peggiore dopo la Seconda Guerra mondiale.

Le persone continuano ad ammalarsi e a morire di Covid e a questo tragico costo umano si aggiunge un drammatico costo sociale ed economico per il lavoro, per le imprese, per le attività produttive".

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...