sabato 12 dicembre 2020

Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte in zona gialla da domani, domenica 13 dicembre. Toscana e Campania rimangono in zona arancione.

La cabina di regia Comitato tecnico scientifico/Ministero della Salute ha approvato lo spostamento di alcuni territori in fasce di rischio diverse da quelle in cui si trovano ora.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuova ordinanza.

La regione Abruzzo passa da zona rossa a zona arancione. Ieri, il Tribunale amministrativo regionale dell'Aquila ha accolto la richiesta di sospensiva, avanzata dal governo dell'ordinanza del presidente della regione Abruzzo, Marsilio. L'Abruzzo con l'ordinanza era, di fatto, già passato da un regime di zona rossa ad arancione.

“La decisione del Tar – si legge in una nota del ministero - sospende l'ordinanza del presidente Marsilio, giudicata illegittima, che anticipava al 7 dicembre l'area arancione e determina il ritorno dell'Abruzzo in area rossa, fino all'entrata in vigore dell'ordinanza del ministro Speranza che avrà effetto dal 13 dicembre”.

Anche la Lombardia entra in fascia gialla. Questo comporta la riapertura anche di bar, locali e ristoranti fino alle ore 18:00.

Lo stesso colore per il Piemonte. "Si tratta di un risultato importante – ha detto il governatore Cirio - perché tante attività potranno ripartire, ma dobbiamo continuare a tenere alta l'attenzione in tutti i nostri comportamenti. Non possiamo vanificare i tanti sacrifici fatti finora".

Un sospiro di sollievo per la Calabria. Il presidente facente funzioni, Nino Spirlì, ha chiesto, però, alla cittadinanza tutta di continuare a mantenere comportamenti che non pregiudichino la diffusione del virus.

Il Friuli Venezia Giulia resta in zona gialla. “La mia preoccupazione, però, - ha commentato il governatore Fedriga - non è questa, ma contenere il più possibile la diffusione del virus".

 

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...