lunedì 9 novembre 2020

Il neo commissario alla sanità calabrese rischia di non iniziare il suo lavoro

 


Querelle Zuccatelli. Il Movimento 5 stelle sul piede di guerra.

Europarlamentari, parlamentari e consiglieri comunali tra cui Granato, Auddino, Abate, Scutellà, Barbuto, Sapia, Melicchio, Corrado, Ferrara, Marasco, Giorno, Anselmo, Santoro, Gioè, parlano di nomina ‘’inopportuna’ e di una inaccettabile beffa per i cittadini”.  

Il neo commissario alla sanità in Calabria, Giuseppe Zuccatelli, è subentrato al generale dei carabinieri, Saverio Cotticelli, dimessosi nei giorni scorsi, dopo l’intervista, rilasciata alla trasmissione ‘’Titolo V’’ su Raitre. 

Cotticelli è stato anche protagonista, ieri sera su La7 a ''Non è l'Arena'', con una remake di ‘’Cronache Marziane’’.

“Zuccatelli – scrivono gli esponenti penta stellati - ha creato grande imbarazzo tra noi portavoce del M5s”, I grillini, si riferiscono ai video diventati virali sui social e finiti in tutti i Tg nazionali. Zuccatelli in un primo filmato di fine maggio, negava l’utilità della mascherina per contenere i contagi di Coronavirus e spiegava come per contagiarsi “bisogna baciarsi con la lingua per almeno un quarto d’ora”.

Parole inaccettabili, permettetemi di dirlo.

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...