giovedì 26 novembre 2020

Calabria: Sbloccate le assunzioni di medici e infermieri. Spirlì: “Accolte le nostre richieste”

 


La Commissione Affari sociali della Camera ha autorizzato, nel Decreto Calabria, il reclutamento di nuovi medici, infermieri e operatori sanitari nelle strutture della regione.

Secondo il presidente facente funzioni, Nino Spirlì, si tratta del “primo passo, figlio delle interlocuzioni con il Governo. Esprimo grande soddisfazione per la decisione di sbloccare il turnover del personale sanitario e sociosanitario della Calabria – ha continuato Spirlì -. Le nostre richieste sono state finalmente accolte.

Si tratta – dichiara – di un primo segno di distensione in un campo che, in questi giorni, ci vede combattenti impegnati in prima linea per la tutela della salute della nostra gente di Calabria. La Giunta e io ci auguriamo che questo primo passo, figlio di costanti interlocuzioni con il Governo, sia foriero di ulteriori importanti decisioni in campo sanitario.

Le colpe di molti – spiega il governatore facente funzioni – non possono minare il diritto alla salute dei calabresi né le legittime aspettative di tutti quei professionisti della sanità che, pur avendo dedicato anni allo studio e alla preparazione, si trovano ignobilmente parcheggiati, mentre della loro professionalità c’è un gran bisogno.

Continueremo a dialogare con tutti coloro i quali siano disponibili a farlo pur di rendere alla Calabria una sanità dignitosa e sorella delle migliori in Italia».

 

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...