giovedì 14 gennaio 2021

Crisi di governo. Ipotesi comunicazioni Conte alla Camera lunedì e al Senato Martedì. Savini: "Se c'è un governo vorremmo saperlo". Gelmini: "Si vada alla parlamentarizzazione della crisi"

 

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte dovrebbe tenere le proprie comunicazioni in merito alla crisi di Governo lunedì pomeriggio alla Camera e martedì mattina al Senato.

Si tratta dell'ipotesi che sta circolando in ambienti parlamentari su cui le capigruppo dovranno esprimersi.

Intanto, il leader della Lega, Matteo Salvini ha reso noto di aver parlato con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. 

"Ho appena interloquito con il capo dello Stato – ha affermato – al quale ho chiesto non solo a nome del centrodestra unito, ma a nome di 60 milioni di italiani che non stanno capendo, cosa sta succedendo e di fare in fretta.

Se c'è un governo vorremmo saperlo – ha proseguito Salvini -. Conte non può star lì altri giorni. Se non ha più i numeri eviti di tenere fermo il Paese e si faccia da parte.

Il centrodestra ha uomini, donne, idee, progetti, per prendere per mano e rilanciare l’Italia. L'unica cosa che non ci si può permettere è un governo fantasma che litiga e perdere tempo". Così il leader della Lega, Matteo Salvini, al termine del vertice di centrodestra”.

Da Forza Italia, da segnalare le dichiarazioni del capogruppo alla Camera, Maria Stella Gelmini. 

"Sarà, in serata, lo stesso presidente Berlusconi – ha affermato Gelmini su radio 1 nel corso del programma Vivavoce - ad ascoltare e a fare insieme il punto della situazione con Salvini e Meloni”.

L’onorevole Gelmini ha tranquillizzato sulle condizioni del presidente Berlusconi che oggi è stato ricoverato a Monaco per accertamenti.

Il presidente – prosegue Maria Stella Gelmini - si è sottoposto ad alcuni controlli medici su disposizione del suo medico curante. È costantemente informato della situazione politica e della riunione che si tiene con tutti i leader del centrodestra.

Non si deve perdere tempo. Ci vuole chiarezza. Abbiamo fiducia in Mattarella e crediamo che la crisi vada parlamentarizzata e che ci debbano essere notizie certe."

 

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...