giovedì 28 gennaio 2021

Crisi di governo. Il senatore di FI, Luigi Vitali, ci ripensa: "Nessun appoggio al Conte Ter"

 

Il senatore di Forza Italia, Luigi Vitali, che ieri sera aveva annunciato di lasciare FI per andare a sostenere un governo guidato da Conte, ci ripensa e questa mattina in una nota fa sapere di non essere intenzionato ad appoggiare un ‘’Conte Ter’’.

Il senatore resta iscritto al gruppo di Forza Italia.

"Nelle scorse ore – ha dichiarato il senatore azzurro - ho avuto modo di interloquire con il presidente del Consiglio Conte, sottoponendogli l'urgenza e l'importanza per il Paese di una riforma complessiva della Giustizia dichiarando il mio appoggio ad un ritorno allo stato di diritto e di garanzie nel processo.

È inaccettabile pensare che in un Paese civile siano stati aboliti i termini della prescrizione quando i processi hanno una media di durata al di là di tutti gli standard europei.

Questo ragionamento condiviso con Conte, era nel solco di quanto già dichiarato dal presidente Berlusconi sull'apertura a un governo istituzionale e a quanto dichiarato dal segretario Matteo Salvini circa la volontà di parlare con chiunque a patto che fossero messi al centro i contenuti di una piattaforma di governo che prevedesse, tra gli altri, una riforma della Giustizia e Fiscale.

Percorsi utili ed essenziali per evitare elezioni anticipate che tutt'ora ritengo insensate. Ribadisco dunque nessun appoggio politico al Conte Ter".

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...