venerdì 29 gennaio 2021

Crisi di governo. Consultazioni al Quirinale. Salvini: "Abbiamo chiesto al Capo dello Stato lo scioglimento delle camere e l’indizione di nuove elezioni".

 

Finito l’incontro al Quirinale tra il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e i leader del Centrodestra.

Fra i primi ad arrivare, la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, con le stampelle per un problema alla gamba destra. Con lei i capigruppo del partito al Senato e alla Camera, Luca Ciriani e Francesco Lollobrigida.

Il segretario della Lega, Matteo Salvini, è arrivato insieme ai capigruppo di Senato e Camera, Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari.

Nella delegazione anche il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, con i capigruppo Anna Maria Bernini e Mariastella Gelmini, oltre a Giovanni Toti, leader di Cambiamo! con il senatore Gaetano Quagliariello, Maurizio Lupi, leader di ‘’Noi con l'Italia’’, e il senatore dell'Udc, Antonio De Poli.

“La delegazione unitaria del Centrodestra – ha affermato Matteo Salvini - ha espresso al presidente la preoccupazione per la situazione economica e sanitaria in cui versa l’Italia. 

Il governo è stato incapace nell’emergenza. Tutti i componenti della delegazione - ha continuato Salvini - hanno escluso la possibilità di qualsiasi appoggio alla riedizione della stessa maggioranza, che sta tenendo in ostaggio il Paese da settimane e che sarebbe ancor più debole qualora fosse garantita da singoli voltagabbana.

La crisi necessita una soluzione rapida e incisiva. Abbiamo chiesto lo scioglimento delle camere e l’indizione di nuove elezioni. 

Anche nel caso dello scioglimento delle Camere - ha ribadito il segretario della Lega - il centrodestra ha confermato al Presidente Mattarella piena disponibilità a collaborare per tutti i provvedimenti necessari a salvaguardare gli interessi degli italiani, come peraltro fatto fino ad oggi e in modo spesso decisivo, a partire da un efficace utilizzo dei fondi del Recovery, dal piano vaccini fino ai ristori e ai rimborsi per famiglie e imprese".

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...