giovedì 14 gennaio 2021

La crisi di governo italiana vista dall'estero

 

La notizia della crisi di governo in Italia ha fatto il giro del mondo.

In Francia, ‘’Le Figaro’’ titola "Renzi ritira il suo appoggio al governo italiano", spiegando che Conte “è stato privato della maggioranza.

Chi – si chiede il quotidiano francese - si assumerà la responsabilità della caduta del governo in un momento in cui l'Italia attraversa una crisi molteplice senza precedenti, in cui deve adottare misure di sostegno massicce ed annunciare il suo piano di rilancio a Bruxelles per ottenere oltre 200 miliardi di euro?”.

In Spagna, l'analisi pubblicata oggi da ‘’El Pais’’ sulla crisi di governo spiega che il disegno del leader Iv Matteo Renzi prevede che Giuseppe Conte "dovrebbe dimettersi e tornare ad essere nominato, ma rifacendo un governo da zero.

Questa - aggiunge il quotidiano spagnolo - è sempre stata l'opzione preferita da Renzi, specialmente perché gli permetterebbe di recuperare potere e decidere all'ultimo momento”.

‘’La Vanguardia’’ di Barcellona scrive, invece, che "l'Italia si addentra in un caos politico in piena pandemia e senza che nessuno sappia come si concluderà la battaglia”.

Il quotidiano definisce Renzi "il re degli intrighi di palazzo”.

Dal ‘’Financial Times, titola: "Il governo italiano è precipitato in crisi".

Il quotidiano, giudica improbabile il ricorso alle elezioni. “Le dimissioni – si legge - sono arrivate dopo che Matteo Renzi, ex presidente del Consiglio e leader di un piccolo partito, Italia Viva, ha ritirato il suo sostegno alla coalizione del premier Giuseppe Conte. 

La decisione è stata presa dopo settimane di critiche sulla risposta economica del governo alla pandemia”.

Anche il ‘’New York Times’’ mette l'accento sul fatto che l'Italia entri in una crisi politica durante il pieno della pandemia di Covid. 

"La coalizione rischia di implodere – si legge nella pagine del quotidiano Usa -".

In Inghilterra, ‘’The Guardian’’ titola: "L'Italia di fronte alla crisi politica dopo il ritiro dalla coalizione di governo del partito dell'ex primo ministro Renzi".

Il quotidiano, in un suo articolo definisce la mossa del leader di Italia Viva "largamente impopolare" e che potrebbe portare presto alle elezioni. 

Il giornale sottolinea inoltre come "la confusione politica arriva in un momento di grande difficoltà per il Paese impegnato nella lotta al Covid”.

Dal ‘’Times’’ “spaccatura della coalizione di governo. La scelta di Renzi è stata criticata perché arriva nel peggiore momento possibile", mentre il ‘’Daily Telegraph’’ parla di "Italia in subbuglio, dopo che il leader del partito "centrista" Italia Viva, Matteo Renzi, ha ritirato il suo partito dalla coalizione di governo".

Il giornale cerca di andare all'origine dello scontro tra Renzi e il presidente del Consiglio Conte: 

"Oltre i motivi di disaccordo pubblici, secondo gli analisti, c'è da parte di Renzi un certo livore, per avere un maggiore potere, e una animosità nei confronti di Conte, il primo ministro tecnocrate, che Renzi giudica inadatto".

(Fonte Sky Tg24)

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...