lunedì 18 gennaio 2021

Crisi di governo. Giorgia Meloni: "E' il tempo dei patrioti, della libertà e dell’orgoglio"

 

“Mi sono vergognata per lei, per il mercimonio che ha inscenato in quest’aula per dare forza a quella supplica: aiutateci”.

Usa toni forti ed espliciti la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, durante le dichiarazioni di voto alla Camera dei deputati.

“Voi – ha aggiunto Meloni - la Prima Repubblica la fate rimpiangere. Prima c’erano gli stessi partiti che cambiavano presidente del consiglio. Ora si vuole fare passare il fatto che ci sia lo stesso presidente del consiglio a cui cambiano i partiti di sostegno.

Voliamo alto... con la Mastella airlines".

La leader di Fdi, ha definito il premier “uno sconosciuto uscito dal cilindro di un comico di cui gli italiani quando andarono a votare nel 2018 nessuno conosceva. 

Si è presentato come avvocato del popolo. Avvocato d’ufficio però, perché gli avvocati gli italiani se li scelgono”.

Giorgia Meloni ha, poi, chiamato in causa indirettamente il presidente della Repubblica, spiegando che Mattarella non potrà avallare un governo che non ha la maggioranza perché, per lo stesso motivo, dopo le elezioni del 2018 non venne dato il mandato al centrodestra. Le regole valgono per tutti – ha incalzato - non solo per il centrodestra.

Chiedo il ritorno alle urne “perché il centrodestra è pronto per governare ma non può farlo con un Parlamento a maggioranza grillina, perché non si accontenterebbe di vivacchiare. 

Adesso — ha tuonato Meloni — è il tempo dei patrioti, della libertà e dell’orgoglio.


Penso che stavolta il gioco non vi riuscirà perché mi piace pensare che in questo parlamento ci sia ancora un briciolo di buonsenso”.

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...