giovedì 29 ottobre 2020

Cultura: Il ministro Franceschini chiede aiuto ai network per dare spazio a teatro, cinema, musica e danza

 


"In un momento così difficile il ruolo delle emittenti televisive può essere determinante per sostenere il mondo della cultura e dello spettacolo, già duramente colpito dalla prima fase della pandemia. È quanto ha scritto il ministro per i beni e le attività culturali, Dario Franceschini, in una lettera inviata ai vertici dei principali network televisivi pubblici e privati per chiedere maggiore spazio nei palinsesti a teatro, musica, danza e cinema. “La televisione – afferma Franceschini - può esercitare la propria vocazione di fondamentale industria culturale del Paese, contribuendo a mantenere vivo il legame del pubblico con quello straordinario insieme di talenti e professionalità che incarna la musica, la prosa, l`opera, la danza, il cinema e molte altre forme espressive e creative".


L’appello, lanciato dal ministro della cultura è stato subito accolto da Mediaset. L’Amministratore delegato, Piersilvio Berlusconi per garantire al grande pubblico l’accesso a prodotti artistici italiani non più fruibili nelle sale, ha dato disposizioni alle reti del gruppo di arricchire la programmazione già da martedì 10 novembre.

Queste le prime novità inserite in palinsesto:

“Dal 10 al 14 novembre cinque opere teatrali in seconda serata su Retequattro:

Martedì “Il malato immaginario” di Molière, regia di Guglielmo Ferro;

Mercoledì “Il giorno della civetta” di Leonardo Sciascia, regia di F. Catalano Sciascia;

 Giovedì “La bisbetica domata” di William Shakespeare, regia di Matteo Tarasco;

 Venerdì ”Margarita e il gallo” di Edoardo Erba, regia di Ugo Chiti;

Sabato “Il medico dei pazzi” di Eduardo Scarpetta, regia di Carlo Giuffrè.

Da domenica 15 a sabato 21 novembre il ciclo speciale di 14 film “Omaggio al cinema italiano”. Verranno trasmessi ogni sera su Iris sia in prima che in seconda serata:

Domenica “Ladri di biciclette”, “Morte a Venezia”;

Lunedì “Baaria”, “Mamma Roma”;

Martedì “Don Camillo”, “Il Sorpasso”;

Mercoledì “Mediterraneo”, “Travolti da un insolito destino”;

Giovedì “La vita è bella”, “Il postino”;

Venerdì “La grande bellezza”, “Amarcord”;

Sabato “Che bella giornata”, “Il vigile”.

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...