martedì 29 dicembre 2015

La promozione della cultura dell’innovazione digitale con la sinergia del Consorzio Pro Loco Riviera dei Cedri , l’Unpli e la Camera di Commercio di Cosenza

Diffondere la cultura dell’innovazione digitale e accrescere la consapevolezza dei vantaggi derivanti da un utilizzo più avanzato del Web per il Made in Italy. Valorizzare lo scambio di competenze tra le piccole imprese e i giovani nella transizione al digitale per far conoscere anche all’estero le eccellenze produttive italiane. Questi sono gli obiettivi del progetto “ Made in Italy: Eccellenze in digitale ”, promosso da Google in collaborazione con l’Unione Italiana delle Camere di Commercio. Il compito di supportare le imprese della provincia di Cosenza nel percorso di avvicinamento al digitale. I digitalizzatori, formati da Google e Unioncamere, svolgeranno attività di sensibilizzazione e supporto alle imprese del territorio che manifesteranno il loro interesse al progetto. Quest’anno l’iniziativa è rivolta alle aziende che operano nei settori dell’artigianato artistico e del turismo. La Camera di Commercio di Cosenza supporterà le prime 60 imprese che ne faranno richiesta. Le imprese saranno selezionate in base al criterio cronologico di arrivo della manifestazione di interesse. Per partecipare all’iniziativa le aziende interessate sono invitate ad inviare info a consorzioproloco@libero.it; prolocodeltirreno@yahoo.it  e/o il modulo di adesione compilato all’indirizzo mail eccellenzeindigitale@cs.camcom.it entro e non oltre le ore 12:00 del 31 dicembre 2015. Il Presidente del Consorzio Pro Loco Riviera dei Cedri e Consigliere UNPLI provincia di Cosenza, Antonello Grosso La Valle, dopo aver pianificato un “ accordo di collaborazione ” con la Camera di Commercio ed i digitalizzatori:  Il Made in Italy è da sempre riconosciuto come sinonimo di eccellenza e artigianalità. Le imprese portavoce di questo saper fare sono tante e la qualità dei loro prodotti è apprezzata in tutto il mondo. Tuttavia, le imprese che utilizzano gli strumenti digitali per farsi conoscere sono ancora poche e le opportunità di crescita non vengono sfruttate a pieno. Maturità digitale ed export hanno un impatto diretto sul fatturato delle imprese. Ecco perché il progetto “Made in Italy: Eccellenze in digitale”, promosso da Google in collaborazione con Unioncamere, dove appunto la Camera di Commercio di Cosenza scommette sulla cultura dell’innovazione digitale. Un ringraziamento al Presidente, ai digitalizzatori  ed a tutto il team della Camera di Commercio di Cosenza. L’impegno da parte della Camera di Commercio di Cosenza di supportare gratuitamente le imprese del Turismo, dell'Artigianato e dell'Agroalimentare, che vogliono tentare la carte del Web e della digitalizzazione per aumentare la loro competitività. La Camera di Commercio di Cosenza in attuazione del Protocollo di intesa per lo sviluppo delle competenze digitali nei sistemi produttivi territoriali, sottoscritto il 26 marzo 2015 da Unioncamere e Google, al fine di favorire la digitalizzazione delle imprese dei territori e delle filiere produttive del Made in Italy, attraverso l’impegno di giovani in uscita dai percorsi universitari, con l’obiettivo di accrescere la competitività di tali sistemi territoriali, anche nel rispetto di quanto indicato dall’Agenda Digitale europea; promuovere l’immagine e le potenzialità delle produzioni tipiche del Made in Italy (in particolar modo quelle legate alla cultura produttiva del territorio, con ricadute anche sulla filiera dell’accoglienza), portando le imprese sul web e incrementando in tal modo la loro quota di fatturato, soprattutto all’estero, con il contributo finanziario di Google e con il sostegno delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura dei territori interessati, invita le imprese del proprio territorio: iscritte al Registro Imprese di Cosenza; in regola con il pagamento 2015 del Diritto Annuale; operanti nei settori dell’artigianato artistico e del turismo; a manifestare il proprio interesse per ricevere servizi gratuiti di digitalizzazione. I servizi possono consistere in: azioni di sensibilizzazione, divulgative e promozionali; azioni di affiancamento e primo orientamento (potenzialità e benefici del digitale in relazione alla impresa ed al settore nel quale essa opera); azioni di assistenza e orientamento per l’individuazione di percorsi di ottimizzazione/miglioramento del digitale in relazione all’impresa ed al settore nel quale essa opera con riferimento all’export; azioni di coaching per la definizione di una strategia finalizzata all’internazionalizzazione attraverso il web. 

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...