venerdì 20 settembre 2013

...Equinozio d'autunno...


21 settembre. Equinozio d’autunno.

Una data ricca di significati e ricorrenze.

Come è noto, in questo giorno, il Sole sorge in circolo verticale dall'orizzonte est fino allo zenit, e poi tramonta in circolo verticale dallo zenit all'orizzonte ovest.

 Al Tropico del Cancro il Sole passa a sud, dove giunge alla sua massima altezza per quel giorno che è 66°33', mentre al Tropico del Capricorno il Sole passa a nord, dove giunge alla sua altezza massima per quel giorno che è 66°33'.

 Al polo nord, invece, il Sole passa da un giorno, lungo 6 mesi, ad una notte lunga altrettanti mesi.

 Al polo sud, infine, il Sole passa da una notte lunga 6 mesi ad un dì lungo 6 mesi.

Da questo momento, fino alla fine del semestre, l’oscurità vincerà sulla luce. Un processo che continuerà fino al solstizio d’inverno, quando la luce durerà più del buio. Per molte culture è questo un giorno di celebrazioni. Come in Massoneria, il cui calendario indica il 21 settembre come giorno di apertura dei lavori di loggia. Ciascun adepto, all’apertura dell’anno massonico, è chiamato a comportarsi con serietà, umiltà, saggezza.

L’istituzione è, infatti, governata da persone il cui unico obiettivo è il rispetto delle leggi e dell’individuo.

Le due colonne del Tempio, ricordano ciò che siamo, ciò che vogliamo essere e ciò che dobbiamo fare. Inerzia e passività sono le ‘’Anti colonne’’.

L’humus è la filantropia e l’agire nella carità con dignità e rispetto per il prossimo. Per chi soffre, per chi chiede aiuto, per chi ha bisogno di una parola di conforto o di un semplice sorriso.

Solo così la luce in fondo al tunnel si riempirà di splendore e bellezza che porta ad auspicare un futuro migliore.

Maria Cristina Saullo

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...