mercoledì 27 gennaio 2016

Io non dimentico....

Non voglio dimenticare. Anzi! Non ''DEVO'' dimenticare e come me le future generazioni che devono studiare e capire, sin da piccoli, cos’è accaduto in quegli anni bui, dove è stato sterminato un intero popolo e periti centinaia di migliaia di cittadini onesti.
Oggi, si celebra il "Giorno della Memoria" per ricordare il 27 gennaio 1945.
Quel giorno, l'esercito sovietico entrò nel campo di concentramento di Auschwitz. Lì la macabra scoperta. I soldati rinvennero ciò che nessuno mai avrebbe mai potuto credere o intuire, rivelandone al mondo l'orrore.
Oggi, si ricorda la Shoah, lo sterminio del popolo ebraico.
Auschwitz, con i suoi infiniti fili spinati, le camere a gas, le baracche, i forni crematori non ci abbandona.
Quelle immagini, ci accompagnano sempre e ci interpellano costantemente per non dimenticare quello che fu e che non deve mai più accadere.
La storia ci ha insegnato tanto. Ma quel folle progetto, messo in atto con una ferocia senza eguali dai nazisti, non ha senso, come non ha senso il loro progetto di sterminare gli ebrei e di cancellare dal nostro continente ogni traccia della loro presenza, del loro lavoro, del loro essere esseri umani uguali agli altri.

Oggi e per sempre, io non dimentico e, coniando una frase di Primo Levi “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”.

Nessun commento:

Posta un commento