giovedì 1 giugno 2017

Fuscaldo: L'Itis fiore all'occhiello dell'innovazione

L’Itis di Fuscaldo si  avvia a divenire l’emblema del cuore pulsante  non solo della  Calabria o del  Sud  ma dell’Italia intera. Nei giorni scorsi, l’istituto tecnico, sbaragliando gli avversari, ha vinto il primo premio al concorso nazionale ‘’Creare con l’elettronica’’.
Fuscaldo è da sempre conosciuto come un bellissimo borgo medievale della provincia di Cosenza, famoso per esservi nata la mamma di San Francesco di Paola, per i suoi portali,  per le sue vedute mozzafiato che si affacciano sul mare dal cui tremolio luccicante  riecheggiano ancora le voci dei Saraceni  e dei Fenici.
La cittadina tirrenica, è un raro esempio di  tradizione coniugata e integrata con l’innovazione. Ed è anche  attraverso l’Itis e le capacità professionali dei suoi docenti, che la nostra terra di Calabria esprime, continuamente, l’eccellenza  dei suoi cervelli e il fattivo e insostituibile contributo degli stessi all’affermazione dell’italianità nel mondo.
“Chiunque si sia approcciato alla scuola di Fuscaldo – si legge in una nota - si è forse assuefatto ai successi, frutto di lavoro e sacrifici silenti,  testimoniati da  targhe, menzioni e attestati che tappezzano i muri o si sono accumulati sui capienti mobili dell’ufficio di presidenza. Tra i traguardi più recenti, come non ricordare l’esperimento tuttora in corso con la Nasa che ha visto l’Itis rappresentare  a Houston, la prima scuola  al mondo ad essere ammessa presso una loro base. Subito dopo, alla fiera di Verona, l’Itis è stato selezionato direttamente dal Miur per rappresentare un’eccellenza italiana. Altri riconoscimenti sono “Unioncamere” a Roma, dove ancora una volta alla scuola di  Fuscaldo fu assegnato un posto d’onore, e il premio “Anthurium”.
Lo scorso sabato, è stato raggiunto un nuovo successo a Scampia: il primo premio per la progettualità al concorso nazionale ‘’Creare con l’Elettronica’’. Una Scuola sempre attiva con ricerche innovative  in grado di esplorare tutta la vastità del panorama scientifico.
Lo sanno bene i commissari esterni che ogni anno presso la scuola, s’imbattono in tesine sperimentali e originali di alto contenuto tecnico e tecnologico.
“Il concorso nazionale “Creare con l’Elettronica” – continua la nota stampa - è una gara che, ogni anno, vede come organizzatore l’Itis “Galileo Ferraris” di Scampia. Un evento, ricolto a tutte le scuole d’Italia che ha come obiettivo quello di coinvolgere tutti gli sperimentatori e gli appassionati di elettronica in una competizione di bravura nella realizzazione  di apparecchiature elettroniche in grado di rendere più efficienti prodotti già esistenti o, addirittura,  proporre  progetti completamente innovativi”.
La squadra degli allievi dell’Itis di Fuscaldo, formata dagli alunni Sabrina Colonese, Chianello Ersilia, Carnevale Martina, Perrotta Marilù, Mandato Luca, Marcone Emilia, Trotta Vanessa, De Rose Francesco, Greco Alex e De Cesare Diego,  guidata dai docenti Cirimele, Piluso e Caglianone, sempre sostenuti dal dirigente scolastico, Graziano Di Pasqua, e da tutti gli altri docenti, hanno elaborato sei progetti, tutti molto apprezzati dalla commissione di valutazione costituita da esperti tecnici  del settore ed imprenditori in cerca di nuove idee da trasformare in startup.
Fuscaldo ha conquistato la giuria col suo originalissimo “WIRELESS POWER TRANSMISSION AT LONG DISTANCE”, basato su un dispositivo che, partendo dai risultati dei noti esperimenti di Tesla, propone un’innovativa applicazione per la trasmissione senza fili dell’energia elettrica.

Ma anche il “Robot esploratore” così come il “Montacarichi con braccio autoposizionante con controllo remoto”  e il “Dog silent system” non sono passati inosservati al rappresentante del Cifit (Criminology International Forensic Investigation Technologies) che, a caccia di nuove idee, ha chiesto il numero di  telefono degli alunni per un eventuale finanziamento e produzione industriale dei progetti presentati. 

Nessun commento:

Posta un commento