sabato 13 giugno 2015

Pensioni. Class action

Municipalità e Cittadinanza è pronta a promuovere una class action, a tutela di coloro che si trovano nelle condizioni di ricorrere contro il provvedimento del Governo sulle restituzioni pensionistiche. I cittadini di Scalea e dei paesi limitrofi, possono fare capo alla sede MeC della cittadina tirrenica che provvederà a raccogliere le istanze da inviare a Roma presso gli uffici nazionali. “Com’è noto – si legge in una nota stampa - la Corte Costituzionale ha, recentemente, dichiarato incostituzionale il prelievo forzoso sulle pensioni, operato dal governo Monti ad opera di chi percepisce un importo complessivo fino a tre volte il trattamento minimo Inps. La Consulta, nelle sentenza ha motivato che il prelievo è da considerare incostituzionale e quindi deve essere restituito del 100 per cento. L’esecutivo Renzi, invece, intende restituire solo una parte del maltolto, diversificando le quote in base al tetto del trattamento pensionistico, creando iniquità e malcontento. Municipalità e Cittadinanza – afferma il segretario nazionale, Francesco Saverio Di Lorenzo - attraverso i propri legali, vuole offrire un'opportunità a coloro che intendono ricorrere per via giudiziaria. Un servizio – dichiara Di Lorenzo - che mettiamo a disposizione della comunità nello spirito di MeC”.


M.S.

Nessun commento:

Posta un commento