domenica 13 ottobre 2013

I miei articoli su telegiornaliste.com "Sofia Coppola: un nome importante"


Sofia Carmina Coppola. Una donna, attrice, regista, sceneggiatrice italoamericana con un cognome importante e una discendenza che la dice lunga sui cineasti più importanti del mondo.   

Nata a New York il 14 maggio del 1971, Sofia è la figlia del famoso regista Francis Ford Coppola. Nel suo albero genealogico si possono annoverare nomi del calibro dell’attrice, Talia Shire, dell’attore Nicolas Cage, Jason Schwartzman e Robert Carmine.

 La sua è una carriera ricca di gioie e soddisfazioni. Sofia Coppola è, infatti, la prima donna a stelle e strisce ad aver ottenuto una nomination come miglior regista all'Oscar e ad aver vinto il premio per la miglior sceneggiatura originale.

La sua carriera di attrice comincia molto presto, apparendo, in fasce, nelle vesti di un giovane uomo, in un film del padre: ”Il padrino”. Il suo nome era Michael Francis Rizzi, nipote di Michael Corleone.

 Poi, era il 1987, arrivò il primo film: “Anna”, non diretto dal padre. Ma il suo ruolo di attrice più importante resterà e resta quello di Mary Corleone ne ‘’Il padrino - Parte III’’ del 1990. Una parte che Sofia ricoprì all'ultimo minuto, dopo che Winona Ryder abbandonò il set.

Non fu la sua miglior performance. La Coppola venne criticata a tal punto da chiudere, quasi, la sua carriera di attrice.

Negli anni a venire, le sue apparizioni furono brevi. Nel 1992, una meteora nel film indipendente ‘’Inside Monkey Zetterland’’ e, nel 1999, in un cameo per ‘’Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma’’, per non dimenticare la parte di una ginnasta nel video ‘’Elektrobank’’ dei Chemical Brothers.

Con il passare degli anni, la sua attività si è incentrata sulla regia. Dopo il debutto con il cortometraggio ‘’Lick the Star’’, Sofia Coppola ha scritto e diretto diversi lungometraggi: ‘’Il giardino delle vergini suicide’’, datato 1999, ‘’Lost in Translation’’ nel 2003, per il quale ha vinto il premio Oscar per la miglior sceneggiatura originale, e ‘’Marie Antoinette’’ nel 2006.

 Nel 2010, poi, l’approdo alla 67ma Mostra internazionale del cinema di Venezia, dove la Coppola ha presentato il film ‘’Somewhere’’, che si è aggiudicato il Leone d'Oro.

Da qui la sua grande ascesa, contorniata anche dalla direzione di uno spot, nel 2012, per la nuova fragranza femminile ‘’Miss Dior Eau de Toilette’’, con Natalie Portman.

 Ad oggi, il panorama cinematografico internazionale può annoverare la sua ultima fatica da regista, presentata in Italia alcune settimane fa. Un film molto interessante e ricco di significato: ‘’Bling Ring’’. Una pellicola, dove viene messa in luce la vita di alcuni adolescenti di Los Angeles, il cui obiettivo è quello di rubare oggetti inestimabili. Le vittime sono molte star, tra cui Miranda Kerr, Paris Hilton, Lindsay Lohan, Orlando Bloom.  La storia, ispirata a fatti realmente accaduti, ci trascina in un macrocosmo reale che solo con la sua maestria, Sofia Coppola ha saputo raccontare con semplicità e grande professionalità.
Maria Cristina Saullo

Nessun commento:

Posta un commento

Operare per i più bisognosi. Dedizione di chi ha a cuore il bene

  Impegnarsi, quotidianamente, per i poveri e i piccoli. È questo l’insegnamento che ogni buon cristiano è chiamato ad assolvere. Domenica...