lunedì 5 maggio 2014

I miei articoli su telegiornaliste.com "Elizabeth Peters. Una scrittrice appassionata"

È famosa per aver scritto una serie di racconti, incentrati sulla figura dell’ereditiera, appassionata di archeologia, Amelia Peabody.

Elizabeth Peters, scomparsa lo scorso agosto, è molto conosciuta in Italia per i suoi romanzi, ambientati in Egitto.

Il suo primo lavoro editoriale, pubblicato nel nostro Paese con il titolo La sfida della mummia, è il primo libro in cui appare Amelia Peabody; personaggio emblematico, che caratterizza un ciclo di 17 episodi, tutti ambientati in Egitto tra la fine dell’800 e l'inizio del ‘900.

La sua avventura comincia quando decide di andare nella terra dei faraoni, insieme ad un’amica. Qui, troverà l’amore e, nello stesso tempo, diventerà un'archeologa e una famosa detective. Ed è proprio in queste aree del Mediterraneo più suggestive e amate al mondo che la protagonista immaginaria di Elizabeth Peters investigherà nell’area della città perduta di Amarna, gestita da Walter e Radcliffe Emerson, due fratelli archeologi.

Con quest'ultimo, nasceranno dei disguidi e delle divergenze che, in seguito, si tramuteranno in amore. Poi, Walter sposerà Evelyn, la ragazza inglese incontrata da Amelia prima di partire per l’Egitto, vittima della truffa di due criminali che la protagonista del romanzo smaschererà.

Una trama avvincente, ricca di suspense e lucidità nel raccontare vicende che si intrecciano tra loro in una cornice da favola.

L'autrice dei best seller, Elizabeth Peters, con il suo bagaglio culturale ricco di tradizioni, enigmi da svelare e trame avvincenti, lascia a tutti noi, le storie più intriganti, ambientate in uno Stato da lei molto amato e conosciuto: l’Egitto. Un Paese meraviglioso che riesce a tramandare, ancora oggi, quel senso di maestosità e mistero, avvolto in quegli scenari che solo un ottimo conoscitore può descrivere.

Maria Cristina Saullo

Nessun commento:

Posta un commento