mercoledì 13 aprile 2016

Gli articoli di Crilly su telegiornaliste.com "Il mondo del giornalismo piange un grande cronista: Emiliano Liuzzi"

È andato via troppo presto. La regola vuole che il famoso coccodrillo venga elaborato quando un personaggio famoso, uno statista, una persona nota ai più si accinge a passare a miglior vita vuoi per l’età, vuoi per altre cause. 

Scrivere della dipartita di Emiliano Liuzzi non è semplice. 

Un collega stimatobravoprofessionaleattento ad ogni dettaglio: una fine penna che racchiudeva, in se, quel poco che è rimasto del giornalismo che conta; un giornalismo serio, fatto di parole e accadimenti concreti senza speculazioni di sorta. 

Liuzzi è andato via stroncato, a soli 46 anni, da un attacco cardiaco; il suo cuore si è fermato nella sua abitazione romana

Giornalista del Fatto Quotidiano, Liuzzi, nei giorni scorsi, aveva accusato dei malesseri, monitorati dai medici. Poi, intorno alle ore 3:30 della notte la chiamata al 118, ma una volta giunti sul posto, i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giornalista. 

Intensa la sua carriera: nato a Livorno il 2 novembre del 1969, figlio di Livio Liuzzi ex condirettore del Tirreno, dopo le prime esperienze di cronaca giudiziaria per il Corriere di Belluno e per l’Alto Adige era passato al Tirreno nel lontano 1997; aveva conseguito un master in giornalismo alla Columbus University. È stato autore di articoli di caratura eccelsa anche sull’EspressoPanorama e Diario

Nel 2006, poi, ha diretto il Corriere di Livorno prima del trasferimento a Roma, nel 2009 al Fatto Quotidiano; si occupava del numero del lunedì del quotidiano, dopo aver seguito la redazione dell’Emilia Romagna; dal 2014 Liuzzi collaborava anche come opinionista alla trasmissione Domenica Live, condotta da Barbara D’Urso

Venerdì scorso, alle ore 18:00 nella chiesa degli Artisti a Roma, amici e colleghi lo hanno omaggiato; sabato, invece, si sono tenuti i funerali nella sua Livorno; la cerimonia, ha avuto luogo alle ore 16:00 nella chiesa di Santa Lucia di Antignano.

Nessun commento:

Posta un commento